//Perchè i biocamini non necessitano di canna fumaria?

Perchè i biocamini non necessitano di canna fumaria?

Perchè i biocamini non necessitano di canna fumaria?

I biocamini non necessitano di canna fumaria perché la combustione del bioetanolo avviene senza produzione di sostanze tossiche che dovrebbero, in tal caso, essere eliminate dall’ ambiente dove avviene la combustione.
Nella combustione, l’alcol etilico brucia combinandosi con l’ossigeno ed emette calore, vapore acqueo e anidride carbonica esattamente come avviene nel processo di respirazione di tutti gli esseri viventi.
La combustione non emette invece nessuna sostanza tossica, fumi, odori sgradevoli, polveri sottili.
Importante: quando il biocamino è in funzione necessita unicamente di un sufficiente ricambio d’aria.
La raccomandazione è quella di accendere il biocamino in un locale sufficientemente areato oppure, di avere, come avviene per il gas in cucina, un foro di diametro 12/15 cm con griglia per un opportuno cambio d’aria.
Il foro di passaggio è raccomandato in particolare per i biocamini che sviluppano una potenza calorica superiore a 3,5 kw/h.

Vedi il Certificato di Garanzia e qualità dei bruciatori.